Enoteca Regionale ed aziende socie alla London Wine Fair

15 maggio 2017
Enoteca Regionale ed aziende socie alla London Wine Fair

Un’altra manifestazione dedicata all’industria vinicola internazionale è alle porte ed Enoteca Regionale Emilia Romagna parteciperà insieme ad alcune aziende associate.

Stiamo parlando della London Wine Fair, fiera giunta alla 37^ edizione che si terrà nel centro fieristico Olympia Kensington di Londra dal 22 al 24 maggio 2017.

Enoteca Regionale Emilia Romagna sarà presente alla London Wine Fair nello stand M32 (piano terra) insieme al Consorzio Vini Colli Bolognesi, Consorzio Pignoletto e alle proprie aziende associate: Donelli Vini (Gattatico, Reggio Emilia), Corte d’Aibo (Monteveglio, Bologna), Il Monticino (Zola Predosa, Bologna), Manaresi-Podere Bella Vista (Zola Predosa, Bologna) e Podere Riosto (Pianoro, Bologna)

Nel banco d’assaggio istituzionale saranno invece in degustazione i vini delle aziede: Mossi 1558 (Ziano Piacentino, Piacenza), Cantine Ceci (Torrile, Parma), Gaggioli (Zola Predosa, Bologna), Podere Riosto (Pianoro, Bologna), Merlotta (Imola, Bologna), Calonga (Forlì, Forlì-Cesena), Castelluccio (Modigliana, Forlì-Cesena), Tenuta Villa Trentola (Bertinoro, Forlì-Cesena) e Montaia (Cesena, Forlì-Cesena).

La London Wine Fair è aperta esclusivamente agli operatori del settore e ogni anno offre alle cantine espositrici interessanti opportunità di incontro con importatori, commercianti, agenti e professionisti. La scorsa edizione ha visto la partecipazione di oltre 700 espositori provenienti da più di 40 nazioni fra cui Italia, Francia, Spagna, Australia, Cile, Sud Africa, Russia, Ecuador, Kazakhistan e Azerbaijan.

 

Le statistiche relative alle importazioni vinicole nel Regno Unito dello scorso anno si sono dimostrate complesse per via dell’andamento della sterlina in seguito alla Brexit, ma hanno dimostrato che l’interesse dello stato nei confronti dell’enologia italiana non è spento. L’Osservatorio del Vino ha evidenziato che nell’anno 2016 è aumentata la crescita delle esportazioni in valore (+2,3% con un totale di 764 milioni di euro) mentre i volumi solo calati del 7,4% con 3 milioni di ettolitri, dati che confermano la propensione del consumatore inglese a scegliere vini di maggior qualità spendendo anche cifre più importanti.

Tag cloud