I vini dell'Emilia Romagna volano in Brasile: Expovinis, dal 22 al 24 aprile

13 aprile 2015
I vini dell'Emilia Romagna volano in Brasile: Expovinis, dal 22 al 24 aprile

Enoteca Regionale Emilia Romagna consolida la sua presenza sul mercato internazionale partecipando alla diciannovesima edizione di Expovinis a San Paolo dal 22 al 24 aprile (Pad. Azzurro, stand F005). Enoteca sarà insieme a Gruppo Cevico (stand F003) e alle Cantine Sgarzi Luigi (stand F007), mentre presenterà diversi prodotti di altre aziende vitivinicole emiliano romagnole al banco d’assaggio istituzionale.

Enoteca Regionale torna in Brasile per promuovere e valorizzare il patrimonio vinicolo regionale. Con un export del comparto vitivinicolo italiano da record nel 2014 (20, 5 milioni di ettolitri venduti per 5,2 miliardi di valore, pari a + 1,4% rispetto allo stesso periodo del 2013), l’industria vitivinicola punta sui mercati stranieri, in particolare sui Paesi Terzi, che mostrano una maggiore vivacità. [Fonte: Istat/Assoenologi]

 Lambrusco, Sangiovese, Pignoletto e Albana – solo per citarne alcuni – conquistano fette di mercato crescenti, ricavandosi il loro spazio tra i più blasonati vitigni nazionali e internazionali grazie all’attento lavoro dei produttori indirizzato alla qualità dei vini.

Nel quadro delle iniziative in favore del vino italiano sui mercati internazionali si inscrive certamente Expovinis, il Salone del vino più importante in America Latina, un punto di riferimento del settore, in cui sono presentate le migliori produzioni da tutto il mondo, dai paesi più conosciuti come Italia, Francia, Spagna e Cile, ai meno noti come Serbia e Bolivia, oltre al meglio della produzione nazionale. Più di 20mila visitatori hanno partecipato alle ultime edizioni della fiera, che ha visto la partecipazione di oltre 432 espositori da tutto il mondo. Expovinis si rivolge a professionisti del settore (importatori, esportatori, distributori, rappresentanti commerciali, fornitori di attrezzature, macchinari e accessori) ma anche al consumatore finale, riservando però per quest’ultimo un orario ridotto. La presenza internazionale è in continua crescita ed il mercato brasiliano si dimostra molto interessato alle novità provenienti dall’estero.

Il Brasile è un mercato piuttosto recente che ha presentato nel corso degli ultimi anni un notevole incremento della domanda.

Tra il 2009 e il 2012, come rilevato dall’Istituto Brasileiro do Vihno, l’incremento annuo dei consumi è stato vicino al 15%. Nello stesso arco temporale la categoria degli spumanti è cresciuta del 52%, con un aumento medio del 4% annuo. Il consumo pro capite si colloca per il 2013 intorno a 1,9 litri.

Per quanto riguarda l’Italia, ci classifichiamo quinti come esportatori in Brasile, preceduti da Cile e Argentina vista la loro prossimità territoriale, dalla Francia per le esportazioni di Champagne e dal Portogallo per questioni di comunanza linguistica e di passato coloniale.

 

Info: http://www.expovinis.com.br/en/

Tag cloud