Viaggio attraverso i vini dell’Emilia Romagna

Viaggio attraverso i vini dell’Emilia Romagna

L’Emilia Romagna è una terra ricca di tradizione, dove le eccellenze gastronomiche si fondono a quelle vinicole, creando un panorama unico nel suo genere.

L’Emilia Romagna è da sempre considerata terra dell’abbondanza, grazie all’ampio panorama gastronomico e vinicolo caratterizzato da altissima qualità di prodotti e forte tradizione enologica: il territorio infatti, data la sua vastità, permette una grandissima varietà di prodotti e di vini, sia a bacca bianca sia a bacca nera.

Lo sviluppo e la coltivazione di questi vitigni è permessa dalla pianura Padana, la più estesa d’Italia. La composizione morfologica del territorio, che per la restante parte si divide tra montagna e collina fino ad arrivare al mare, ha permesso la coltivazione di vigneti estremamente produttivi.

Ogni zona della regione è specializzata nella produzione di una specifica tipologia di vini, che nel tempo hanno ottenuto certificazioni DOC, IGT e DOCG. Più in generale, l’Emilia Romagna è la regione italiana a vantare il maggior numero di prodotti enogastronomici certificati: tra le sue fila se ne annoverano ben 44. Per ciò che concerne i prodotti vinicoli, la regione si trova tra i primi posti in Italia per la produzione di vini DOC, con 19 denominazioni Di Origine Controllata. Tra questi, solo l’Albana di Romagna, insieme alla sua versione spumante, e il Pignoletto Classico possono fregiarsi anche della DOCG.

Partendo dall’area dei Colli Piacentini, un vasto territorio collinare all’interno del quale si individuano zone di produzione distinte, maturano molteplici varietà di uve dalla cui vinificazione si ottengono molti bianchi e rossi come il Gutturnio, il Monterosso Val d’Arda, il Trebbianino Val Trebbia e o Vin Santo di Vigoleno.

Nella zona di Parma, l’eccellenza è rilevata nei grandi vitigni come il Malvasia ed il Moscato per quanto riguarda le uve bianche. Tra quelli a bacca rossa, invece, non possiamo non menzionare il Barbera. Inoltre, in questa zona vengono prodotti anche vini da uve alloctone, come Pinot, Chardonnay, Merlot e Sauvignon.

Proseguendo poi verso il centro della regione ci si troverà dinanzi all’area che produce il vino forse più conosciuto della zona: il Lambrusco, un rosso frizzante e brioso ottenuto dalla spremitura dell’omonimo vitigno.

Nella zona dei colli bolognesi si trovano i più grandi produttori di vini DOC, mentre proseguendo verso i colli Romagnoli troviamo la produzione di  troviamo ottimi vini DOC come il Barbera o il Sauvignon.

Anche nel versante marittimo della regione si possono trovare ottimi prodotti, come ad esempio il Fortana o il Bosco Eliceo DOC, chiamato anche “vino delle sabbie” poiché coltivato su un terreno sabbioso.

Infine, in un’ampia fascia collinare compresa nelle province di Bologna, Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna, troviamo il Sangiovese di Romagna DOC, vinificato con le uve di Sangiovese in purezza o insieme a piccole quantità di altre varietà a bacca rossa della zona. Dei cinque vini romagnoli, due sono i vitigni più diffusi nel territorio nazionale: il Sangiovese e il Trebbiano. Gli altri, Albana, Pagadebit e Cagnina, sono specifici del territorio della Provincia di Forlì - Cesena.

 

Per scoprire tutti i vini della regione, visitate il nostro Wine Shop!